Step-child adoption 

  
Cari amici Ecco il mio articolo sulla step-child adoption pubblicato sull’Unità di ieri.

Nell’accesa discussione della nuova legge sulle Unioni Civili omosessuali, alcuni postulano l’estraneità dei temi della gravidanza surrogata e della fecondazione eterologa per donne non coniugate. In realtà non è così. 

Step-child adoption letteralmente significa “adozione del figliastro”. Tale istituto sarebbe condivisibile anche nel caso delle unioni civili fra persone omosessuali, se si trattasse effettivamente di adozione di un bambino figlio del partner e di un’altra persona, quando quest’ultima è scomparsa, come può accadere nel caso di secondo matrimonio di una persona vedova con figli(o).

Tuttavia, il combinato disposto fra il testo-base sulle unioni civili in discussione al Senato e la possibilità di usufruire all’estero della fecondazione eterologa (per una donna in unione lesbica), o della gravidanza surrogata (per un uomo in unione gay), determina qualcosa di diverso dall’adozione del figliastro. 

Per queste coppie l’unico modo per avere un figlio – da loro peraltro percepito come pienamente proprio e condiviso – è usufruire dell’intervento di un’altra persona (o di due persone) di sesso diverso dal proprio, compiendo all’estero atti illeciti in Italia. Esattamente come accade per una coppia eterosessuale – con riferimento alla gravidanza surrogata – quando la donna non è in grado di avere un bambino.

Quindi, nell’attuale testo-base sulle unioni civili omosessuali – essendo in alcuni Stati legalizzate la fecondazione eterologa per una donna non coniugata e la gravidanza surrogata – di fatto la step-child adoption si trasforma in qualcosa di paradossale, al punto di vista giuridico, ossia nella legalizzazione anche in Italia di tali pratiche, purché siano praticate all’estero.

Per evitare questo iato legislativo ci sono due possibilità. O si legalizzano anche in Italia la fecondazione eterologa per le donne non coniugate e/o la gravidanza surrogata, oppure nella nuova legge sulle Unioni Civili si modifica la step-child adoption. 

La proposta di alcuni senatori di sostituire la step-child adoption con l’affido rafforzato ha proprio l’obiettivo di garantire pienamente i diritti del bambino, ma senza legalizzare – di fatto – pratiche illecite in Italia. Se questa idea conquisterà la maggioranza, ai bambini che crescono all’interno di una unione civile omosessuale saranno garantiti tutti i diritti propri dei figli naturali e dei figli adottivi, senza però definire il partner come genitore.

1 Commento

Archiviato in post

Una risposta a “Step-child adoption 

  1. Filippo

    http://www.famigliearcobaleno.org/it/informazioni/studi-e-ricerche/

    “….

    L’ISTAT ha recentemente diffuso i nuovi dati desunti dal 15° Censimento generale della popolazione 2011 (che trovate qui) da cui risulta che le coppie di persone dello stesso sesso che hanno dichiarato di essere unite da un legame affettivo di tipo coniugale sono in totale 7.513, di cui 529 con figli.

    ….

    http://dati-censimentopopolazione.istat.it/

    Riporto qui una parte delle informazioni che si possono facilmente trovare on-line e di cui riporto anche le fonti.
    Ora premettendo che non mi sono ancora formato una opinione in merito, anche se più propenso ad acettare la forma della stepchild adoption come un buon risultato ma non il miglio vorrei porle un mio dubbio in merito alla question.

    Il numero di famiglie omosessuali con prole sarà esiguo (529 riporta il dato) ma la realtà esiste. Come pensate di gestire la situazione di queste famiglie omogenitoriali, che sono già presenti, questi figli già sono al mondo e hanno la necessità di aver riconosciuta la famiglia in cui stanno crescendo. A livello giuridico e burocratico non hanno alcun legame con una parte della loro famiglia (altro padre/madre o eventuali fratelli) ma bensi solamente un legame afettivo e sentimentale.

    Quali sono le vostre proposte nello gestire una realtà che è già presente.
    Io leggo che la vostra sia più una soluzione per l’avvenire ma non per l’esistente.

    grazie
    Filippo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...