Il porto off-shore di Venezia

PortoOffShoreVE

Cari amici

Un altro passo verso la realizzazione del porto off shore di Venezia.
Perché tutti i porti dell’Alto Adriatico possano diventare centrali nel
futuro traffico delle mega navi porta container. Oggi, tutti assieme – da
Ravenna a Fiume – non arrivano a movimentare 2 milioni di container,
quando Rotterdam, da sola, ne movimenta 12 milioni.

Ecco quanto ho ricevuto …
“….sperando di fare cosa gradita, su indicazione del Presidente della Scrivente
Autorità, prof. Paolo Costa, si inviano alla Sua cortese attenzione gli
articoli di cui all’oggetto nei quali si dà notizia del recente ulteriore
supporto dato dall’Unione Europea al progetto di sviluppo Offshore – Onshore
del Porto di Venezia, con il finanziamento del cuore tecnologico del
sistema.
La Commissione Europea infatti ha deciso di cofinanziare il prototipo della
cd “Mama Vessel”, la nave appositamente disegnata sfruttando la tecnologia
usata nei sommergibili, che permette di creare un nastro trasportatore
continuo tra la piattaforma offshore e le diverse destinazioni a terra
(Marghera, Porto Levante, Chioggia e Mantova), raggiungendo performance di
esercizio in linea con i più avanzati terminal al mondo e al contempo
rispettando l’ambiente della laguna di Venezia (pescaggio massimo in
navigazione 4,5 metri e propulsione a Gas Naturale Liquefatto).”

Bruxell spinge il terminal off shore

Lascia un commento

Archiviato in post

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...