Due parole per l’accordo sulle Europee

WebCard_Scelta_2_home

Carissimi, due parole sull’accordo elettorale fra Scelta civica, Fare per
fermare il declino e Centro democratico, in vista delle elezioni europee.

Il punto di partenza è stato il rifiuto, da parte di PD, FI e NCD, di
togliere o abbassare lo sbarramento per avere seggi a Strasburgo. Togliere
la soglia era molto ragionevole, perché al parlamento europeo non ci sono
problemi di governabilità, e perché altri paesi (fra cui la Germania) lo
hanno fatto. I tre partiti suddetti non hanno voluto abbassare la soglia
del 4% solo per cinismo, per evitare di perdere qualche parlamentare
europeo a favore delle forze minori (senza sbarramento, con meno del 2% si
sarebbe ottenuto un seggio).

In secondo luogo, le tre forze suddette hanno molti punti in comune: forte
slancio europeista e internazionalista, forte apertura alla concorrenza e
all’economia di mercato contro i monopoli, attenzione a un welfare non
compassionevole ma generativo, spinta a investire in capitale umano,
istruzione, innovazione … Le attuali divisioni sono frutto più di
personalismi che di diverse “visioni del mondo”.

Infine, per Scelta Civica promuovere e costruire un accordo con altri è un
passo importante, perché inverte la tendenza alla divisione che abbiamo
vissuto in questi mesi. Non è un caso che il primo sondaggio sulla lista
unita sia incoraggiante (Pagnoncelli sul Corriere della Sera di oggi ci dà
al 3,8%). Ancora più interessante – sempre dai sondaggi – è constatare che
un gran numero degli attuali indecisi aveva votato per noi nel 2013. Non
tutti si sono fatti sedurre dal piccolo principe fiorentino!

Ora bisogna presentare candidati credibili, fare un’efficace campagna
elettorale, mettere bene assieme le proposte per le elezioni
amministrative con quelle per le elezioni  europee, continuare a pungolare
il governo sui nostri temi, frenando le tendenze conservatrici che spesso
fanno capolino.

In queste settimane è molto cresciuta in Italia la popolarità di Stefania
Giannini, che sta dimostrando non comuni capacità di ascolto, di
comunicazione e di azione. Assieme a lei possiamo con fiducia puntare a un
buon successo elettorale, alleati con forze che – pur provenendo da
percorsi diversi – condividono con noi una forte propensione al
cambiamento.

Lascia un commento

Archiviato in post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...