Gli interventi sulla scuola

Stefania-Giannini-660-px-315x240

Le dichiarazioni programmatiche del ministro Stefania Giannini al Senato
hanno suscitato un vivace dibattito su facebook. Chi volesse approfondire,
può leggere l’intervista sul sito di Scelta Civica:

http://www.sceltacivica.it/doc/1426/giannini-lezioni-in-lingua-alle-elementari-la-mia-scuola-parler-inglese.htm

da cui estraggo questo “sfogo” sull’inglese:

“Dobbiamo lavorare sulle lingue, mamma mia. Possibile che solo in Italia
si parli questo pessimo inglese? A 18 anni bisognerebbe stare, almeno, al
livello C2, quello che ti consente di dialogare con il mondo, di lavorare.
L’inglese è come lo sci: o lo impari da piccolo o zoppichi tutta la vita.
Cercheremo di immettere nelle nostre scuole insegnanti madrelingua o
“native like”. E dovremo sperimentare classi di “solo inglese” e “solo
francese”, dove alcune materie saranno insegnate solo nella lingua
straniera. Le due ore a settimana propinate da insegnanti oggettivamente
scarsi servono a poco”

Una mie breve riflessione riprendendo alcuni commenti.

1. Apprendere altre materie (la matematica, le scienze…) in inglese può
essere utilissimo per impratichirsi sull’inglese. Certo, insegna in
inglese lo deve conoscere in modo decente, ma gli esperti di lingue dicono
che anche se l’insegnante parla un inglese non perfetto, la conoscenza
(anche) dell’inglese degli studenti progredisce. Perché per le lingue
straniere la motivazione è fondamentale.

2. Imparare l’inglese NON contrasta con l’imparare l’italiano, anzi. Più
lingue si imparano, meglio si imparano.

3. Alcune sperimentazioni (vicino a noi: il Barbarigo a Padova, alcune
scuole in Alto Adige) dimostrano che insegnare in lingua straniera giova ai
ragazzi.

4. Molte università italiane fanno corsi interamente o parzialmente in
inglese (a Padova, ad esempio, Economia, Ingegneria, Scienze, Scienze
Politiche) con ottimi risultati

Quindi avanti, senza paura. Una scuola un po’ sgarrupata ha bisogno anche
di progetti innovativi, che mettano la voglia e l’entusiasmo.

Lascia un commento

Archiviato in post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...